Ratatouille d’emergenza

/, Ricetta, Verdure/Ratatouille d’emergenza

Ratatouille

Le verdure, si sa, richiedono impegno… si possono mangiare crude, ovviamente, ma quando si desiderano cotte?
Questa ricetta permette di ridurre i tempi di preparazione al minimo e di preparare una scorta di verdura cotta in anticipo.

La scelta della verdura è personale: in questo caso ho optato per melanzane, peperoni e zucchine, ma ho provato anche a sostituire i peperoni con i friggitelli…

Il vantaggio di questa ricetta è che contiene anche i fagioli borlotti: accompagnata da una bella fetta di pane integrale è un ottimo piatto unico!

In un tegame bello ampio e antiaderente mettete inizialmente i fagioli (freschi o secchi dopo l’ammollo; se utilizzate quelli surgelati, potete metterli direttamente senza scongelarli, avendo cura di aggiungere le verdure solo quando si saranno scongelati). Mentre iniziano a cuocere, con un po’ d’acqua per evitare che si brucino e con coperchio per accelerare i tempi di cottura, potete lavare e tagliare a pezzi le verdure. I pezzi non devono essere troppo piccoli (quindi si risparmia tempo) e neanche perfettamente regolari.

Aggiungete per primi le melanzane e i peperoni, con uno spicchio d’aglio (che potrete anche rimuovere alla fine) ed erbe aromatiche a piacere (ad esempio io ho messo prezzemolo e rosmarino). Salate un po’ (il meno possibile!) e aggiungete un bel bicchiere d’acqua. Coprite e lasciate cuocere a fuoco lento. Dopo qualche minuto aggiungete anche le zucchine: in generale, iniziate dalle verdure che hanno tempi di cottura più lunghi. Potete anche aggiungere del pomodoro fresco e/o della cipolla, in base ai gusti personali, oppure le patate, che forniranno una fonte di carboidrati al posto del pane.

Fate cuocere lentamente, sempre con coperchio e facendo attenzione a non fare asciugare troppo le verdure, altrimenti rischiano di bruciarsi. Quando saranno quasi cotte (meglio se ancora croccanti), togliete il coperchio e lasciate evaporare l’acqua in eccesso. La cottura può essere abbastanza lunga, ma il vantaggio è che, a parte una mescolata ogni tanto, fa tutto da sola! Nel frattempo potrete dedicarvi a qualsiasi altro lavoro/passatempo casalingo (ottima l’abbinata stiro-e-cucino!).

Un filo di olio extravergine di oliva e, se piace, un po’ di pepe e il piatto è pronto!

Celiachia: via libera! (ovviamente attenzione al pane di accompagnamento)
Intolleranza al lattosio: via libera!
Vegetariani/vegani: via libera!

By | 2019-01-02T14:16:05+00:00 settembre 16th, 2014|Legumi, Ricetta, Verdure|0 Comments